RESEARCH PROJECTS

RESEARCH in Magnifying glass on blue background

L’equipe di Italian Thin Blue Line Onlus sta svolgendo diversi progetti di ricerca finalizzati sia al miglioramento della qualità della vita degli appartenenti alle forze di polizia e ai militari che delle loro capacità operative. Le ricerche sono prevalentemente di taglio psicologico ma alcune prevedono la valutazione ergonomica e tecnica di equipaggiamenti.

ATTUALMENTE RISULTANO ATTIVI I SEGUENTI PROGETTI DI RICERCA:

COMBAT PSYCHOLOGY 1: Lo studio è iniziato nel 2007 ed è centrato sugli aspetti psicologici dell’attività professionale delle forze armate e di polizia. Vengono ricercate ed analizzate, attraverso la somministrazione di questionari e di interviste mirate, situazioni di reazioni disfunzionali allo stress e situazioni di disagio psicologico. Vengono ricercate anche eventuali alterazioni percettive a seguito di esposizione del soggetto a fonti di stress acuto. Obiettivo finale della ricerca è individuare strumenti di intervento clinico e psico-sociale adatti a questo specifico comparto professionale.

COMBAT PSYCHOLOGY 2: Lo studio, condotto in collaborazione con società che preparano i giovani a sostenere le selezioni fisiche, culturali e psico-attitudinali, è finalizzato a indagare gli atteggiamenti e le caratteristiche personologiche e motivazionali degli aspiranti a entrare nelle forze dell’ordine e nelle forze armate. La ricerca utilizza uno speciale questionario che viene somministrato attualmente in occasione di corsi di formazione professionale in diverse località italiane organizzati dalla società italiana Serem specializzata nella formazione e nella preparazione ai concorsi che fornisce gentilmente l’opportunità di entrare in contatto con i loro clienti-corsisti.

S.W.A.T COMBAT PSYCHOLOGY: Nel progetto di ricerca, iniziato nel 2014, vengono studiate nuove tecniche di selezione e addestramento per operatori della sicurezza di alto profilo tecnico. Vengono effettuate sperimentazioni attraverso inoculazione controllata di stress per verificare le reazioni e progettare sistemi di training innovativi. La ricerca impiega uno speciale circuito che simula uno scenario di combattimento urbano e uno speciale casco progettato dai tecnici del Centro Studi che eroga stimolazioni sensoriali (acustiche, luminose e olfattive) durante gli esperimenti. Un filone della ricerca mira alla realizzazione di un sistema di monitoraggio a distanza dei parametri vitali degli operatori nel corso della fase tattica, utilizzando uno speciale gilet dotato di sensori.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: